Perché acquistare una casa in classe energetica A

aggiornato al 15/06/2017

Cosa significa acquistare una casa in classe energetica A

Le abitazioni vengono classificate in base al loro consumo energetico, quindi viene calcolato quanto combustibile deve essere usato ogni anno per riscaldare 1 mq. di abitazione.

Le classi energetiche si distinguono in una scala ‘’dalla A alla G’’. Da alcuni anni sono state aggiunte anche le classi A+ e A++, dalle quali nasce il concetto di “casa passiva”, che consiste nell’azzerare le emissioni di energia.

Ad esempio, una casa in classe G può consumare fino a 160 Kilowatt all’anno per mq, (cioè 16 litri di gasolio all’anno per mq), invece il consumo massimo di una casa in classe A è di 30 kilowatt (circa 3 litri di gasolio per mq all’anno).

Questi dati sono indicativi e di conseguenza, possono avere delle variazioni a seconda delle caratteristiche dei singoli immobili.

Le caratteristiche principali che deve avere una casa in classe A sono:

  • In fase di costruzione devono essere sfruttate le caratteristiche del territorio per ottenere migliori prestazioni energetiche (concetto di bio-edilizia).
  • Deve possedere una struttura antisismica.
  • Deve avere una coibentazione adeguata.
  • Devono esserci infissi con alte capacità di isolamento termo-acustico, sia per quanto riguarda il materiale degli infissi, che per il tipo di vetro.
  • Impianto di riscaldamento e raffrescamento deve essere altamente efficiente.

casa in classe energetica A

 

Quali sono i vantaggi nel comprare una casa in classe A:

-Casa senza problemi di umidità e più confortevole dal punto di vista termico, risultando naturalmente calda d’inverno e fresca d’estate.

-Riduzione delle spese di riscaldamento, non è necessario l’utilizzo di stufette e non si ricorre al costoso impianto di condizionamento estivo.

-L’abitazione, con una classe energetica elevata, rispetta e riduce i problemi ambientali e di inquinamento.

-Il valore di due immobili equivalenti, ma con classi energetiche diverse, si differenzia a seconda del valore energetico: una casa in classe A ha un valore superiore di un edificio in una classe inferiore.

Il concetto è semplice: più a lungo si riesce a conservare all’interno dell’edificio tutta  l’energia termica prodotta in casa, più elevata è la prestazione energetica dell’abitazione , quindi minore è la necessità di ricorrere ad impianti di riscaldamento o raffrescamento.  Si può comprendere quindi quanto sia importante la coibentazione dell’edificio e l’uso di adeguati infissi.

La nostra ultima costruzione in classe A in fase di realizzazione in Via Tommaso Grossi a Paderno Dugnano, frazione Palazzolo Milanese ha le seguenti caratteristiche che permettono all’edificio di essere in classe A:

Copertura dell’edificio:

Sopra l’ultima soletta in latero-cemento, è realizzato un pacchetto di copertura composto da elementi coibentati in polistirene, presagomati, atti a garantire le ventilazioni e il supporto al manto di tegole sovrastanti.

Facciata dell’edificio:

Le facciate saranno eseguite in parte in mattoni faccia a vista e in parte intonacate e con zoccolature in pietra naturale.

Il tamponamento dell’edificio è realizzato in parte con il sistema della ‘’facciata ventilata’’ ed in parte con il sistema di ‘’rivestimento a cappotto’’.

La facciata ventilata è caratterizzata dalla posizione dello strato di rivestimento esterno, che non aderisce alla parete di tamponamento, ma ne risulta distanziato per formare un’intercapedine. In questo modo si ottiene la circolazione naturale dell’aria.

I suoi vantaggi sono: la protezione dell’umidità, che contribuisce ad asciugare eventuali filtrazioni d’acqua e allontanare il calore.

Il rivestimento a cappotto, invece, consiste nell’applicare alle pareti dei pannelli isolanti che successivamente vengono ricoperti. Questo tipo di rivestimento favorisce l’eliminazione dei ponti termici e con essi la formazione di condensa, muffe e macchie.

 Serramenti esterni:

I serramenti saranno in legno, pino di Svezia con tripla guarnizione, con doppio vetrocamera stratificato.

Impianto di riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda sanitaria centralizzato:

L’edificio è dotato di impianto centralizzato per il riscaldamento, il raffrescamento e la produzione dell’acqua calda sanitaria, a gestione autonoma e a contabilizzazione individuale dei consumi di calore, alimentato da pompa di calore elettrica di ultima generazione. Essendo il sistema alimentato da energia elettrica, non è previsto l’impianto a gas. L’impianto di riscaldamento è di tipo a pavimento radiante con serpentina a bassa temperatura, mentre l’impianto di raffrescamento è del tipo a ‘’ventilconvettore’’.

Ventilazione meccanica controllata:

Ogni alloggio è dotato di ventilazione meccanica controllata a doppio flusso con recupero del calore. È un impianto che favorisce il ricambio dell’aria nei locali adibiti a soggiorno e camere da letto, mentre nelle cucine e nei bagni verrà effettuata l’aspirazione. L’impianto favorisce la salubrità degli ambienti, evitando la creazione di umidità e permettendo un risparmio dei consumi di calore.

Impianto fotovoltaico:

Sulla copertura del fabbricato è previsto un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica. Ciò è dimensionato secondo le prescrizioni vigenti in materia di risparmio energetico (D. Lgs. 28/2011). L’elettricità prodotta è destinata alla copertura dei consumi elettrici condominiali e della centrale di produzione dell’energia, al servizio dell’impianto di riscaldamento, di produzione dell’acqua calda sanitaria e dell’impianto di raffrescamento.